Ciao ragazzi!

In questo episodio torna finalmente Paola, che ricorderete per vari set precedenti, il più famoso dei quali è quello con lei vestita anni ’70 🙂 Questo set è stato pensato così: mettiamo che io sono un fotografo e una chitarrista/cantante mi chiede di farle un set per il cd, che foto le farei? Questo sarebbe il mio stile.. che può benissimo non piacere a tutti 🙂

Vi propongo 3 foto del set (che trovate al fondo dell’articolo) e 2 backstage, due dei quali vi fanno vedere com’erano disposti i flash.. e vi parlo invece di come è difficile gestire una lente come il 135mm f\2. Questa lente infatti è talmente luminosa che usarla con i flash non è scontato. Prendete la foto numero 1 del set, e il relativo backstage. Nel momento in cui montavo il tutto avevo già in mente di farla ad f\2, pertanto ho dovuto valutare attentamente gli altri due parametri su cui giocare, ovvero il tempo di esposizione l’ISO.

Ma andiamo per gradi.. innanzitutto sono partito da una foto senza flash. La macchina fotografica per avere esposizione sullo 0 (ovvero foto nè sovraesposta nè sottoesposta) ad ISO 100 mi dava come tempo di esposizione 1/800. Giustamente ad f/2 di luce ne entra parecchia, con conseguenti tempi molto rapidi, che come sapete non vanno molto d’accordo con l’uso dei flash. Infatti, a meno di utilizzare tecniche particolari come l’high sync, i flash fanno il loro dovere solo se stiamo entro un tempo detto tempo di sync. Per la mia 5d markII tale tempo è di 1/200. Pertanto, se voglio utilizzare i flash con i trigger radio devo stare sotto tale tempo. La soluzione più semplice sarebbe stata quella di chiudere due stop, quindi fare la foto ad f\4, in maniera tale che il tempo si fosse allungato a 1/200.

Ma io la foto la volevo ad f\2!!

Pertanto per prima cosa ho pensato che il fondo andava sottoesposto di uno stop (infatti deve essere meno importante del soggetto, e quindi va sottoesposto). Con questa mossa sono passato alla tripletta ISO 100, F\2, 1/400. Non ancora sufficiente.. bisognava limare ancora uno stop, e non avevo voglia di avere lo sfondo sottoesposto di 2 stop. E qua pertanto ho deciso di utilizzare l’estensione degli ISO della 5d markII. Infatti, come è capace di andare molto su di ISO, la 5d ha anche la possibilità di impostare un ISO L (che sta per Low) ed equivale ad utilizzare ISO 50. Così facendo per avere esposizione -1 ho impostato la tripletta ISO 50, F\2, 1/200.. e voilà siamo arrivati al tanto desiderato 1/200, e in più ad f\2 come mi ero prefisso. A questo punto è stato sufficiente valutare la potenza del flash nel softbox che illuminava Paola (per la cronaca mi sembra fosse 1/8 power, 24mm), posizionargli sopra un bel gel 1/2 CTO, e voilà il gioco è fatto.. trovate il risultato della foto 1, che ne dite??

Le altre due foto sono tecnicamente meno difficili, ma spero le apprezziate lo stesso.. con i capelli davanti fa molto più copertina di Rolling Stones (secondo me eh!! hihi)

Alla prossima ragazzi!!

Stefano

Iscriviti alla miaNewsletter!

Così rimarrai aggiornato sui workshop in arrivo e sui contenuti pubblicati!

Benvenuto nel gruppo!

Pin It on Pinterest

Shares
Share This