Ciao ragazzi!

Spesso ultimamente mi arrivano richieste del tipo “sono agli inizi, cosa posso comprare per cominciare a fare foto strobist senza spendere un capitale?”. Contando che Natale si avvicina allora ho deciso di pubblicare questo post, così che se qualcuno vuole farsi un regalino può farselo.

Inoltre in questo post segnalo anche un po’ di oggettini che se non sapete cosa regalare ad un amico/a fotografo/a possono essere utili senza spendere tanto. Se qualcuno nota che consiglio solo materiale Yongnuo, Dynasun, Phottix etc sappiate che non ho alcun accordo con loro, è semplicemente dovuto al fatto che costano molto poco e funzionano bene alla fine, quindi se uno non ha disponibilità economica sono un’ottima scelta.

Il flash

Tipicamente chi inizia ha a disposizione un corpo macchina con un obiettivo o due, quindi deve comprare praticamente tutto, partendo ovviamente dal flash. A tutti coloro che mi hanno chiesto cosa prendere all’inizio ho sempre consigliato una cosa: iniziate con un flash solo! É inutile partire con due o tre flash quando non si sa usarne manco uno! La mia opinione è che bisogna farsi le ossa per qualche mese con un flash solo, così da saperlo utilizzare al 100%, fino a saper prevedere all’incirca che potenza ci andrà per un certo scatto, quale parabola impostare etc. Solo a quel punto potrete espandere il parco flash a due, tre.. mille!

Per quanto riguarda la scelta del flash (sempre dovendo contenere le spese), bisogna decidere una cosa: si vorrà utilizzare anche su corpo macchina come un flash normale o lo si userà praticamente sempre solo staccato da corpo macchina (in modalità strobist quindi)? Perchè nel primo caso conviene scegliere un flash con tecnologia TTL, nel secondo si può risparmiare moltissimo prendendo un flash manuale!

Se vi trovate nel primo caso il mio consiglio ricade sul yongnuo il Yongnuo YN-568 che a differenza del suo fratello minore YN-565 ha la possibilità di essere utilizzato in high sync! La spesa è di circa 170 euro.

Se invece vi interessa un flash puramente manuale potete spendere molto meno (tra l’altro se avete già un flash con tecnologia TTL e volete comprarne un secondo da usare in modalità strobist, il mio consiglio ricade proprio sull’uso di un flash manuale!). In questo caso vi consiglio il YN-560 II un flash potente come un Canon 580EXII, ma dal costo decisamente inferiore, compreso tra 50 e 60 euro! Chiaramente non potete utilizzarlo in high sync oppure metterlo sulla macchina fotografica e posizionarlo in modalità TTL, dovrete sempre dirgli voi che potenza usare e che parabola usare, ma se vi serve solo per scatti lampisti è la scelta ideale! Inoltre se avete già un trigger rf-603, vi consiglio assolutamente la versione nuova, cioè il YongNuo YN-560 III che ha già il trigger rf-603 integrato, così evitate una spesa in più e un accrocchio in più da portarvi in giro!

Ho segnalato solo le versioni per Canon, ma ovviamente esistono anche quelle per Nikon! 🙂

I trigger

Per quanto riguarda la scelta dei trigger, restando sempre nell’ambito del “voglio spendere poco”, consiglio gli RF-603 che costano 37 euro la coppia e sono rinomati per funzionare benissimo! Ci andrà un trigger sul corpo macchina e uno sotto il flash, quindi se seguite il mio consiglio di iniziare con un flash solo, questa coppia vi basterà! Tuttavia se avete deciso per il flash TTL, potete optare per dei trigger un po’ più evoluti, come i YN-622C che vi permettono di comandare il flash corpo macchina e anche in E-TTL. Il costo però sale un po’, siamo sui 75 euro più o meno, e se siete agli inizi secondo me non sono così fondamentali.. Io ho iniziato con un flash solo e dei trigger manuali come gli rf-603 (al tempo non esistevano, c’erano solo i cactus v4, che avevo), e devo dire che operando in manuale ho imparato tantissimo! Probabilmente operando subito in TTL si va a perdere tantissima esperienza.. quindi a mio parere se prendete i RF-603 anche con un flash TTL andrà benissimo per poter imparare il mondo lampista! A prendere dei trigger E-TTL c’è sempre tempo 😉

Stativo e modificatori

Ovviamente se dovete tenere il flash lontano dal corpo macchina ci va uno stativo, e se non volete una cosa super-professionale, con un semplice stativo da 220 cm della Dynasun vi togliete il problema con meno di 20 euro. Chiaro, non è uno stativo professionale come pubblicizzato nella pagina prodotto, però fa il suo dovere per quello che costa. Non sarà stabilissimo, però nel 90% delle situazioni che incontra una persona che sta iniziando andrà benissimo.. per prendere stativi da 100 euro c’è sempre tempo!

A questo punto bisogna decidere quale modificatore utilizzare. Il mio consiglio è di iniziare con un ombrellino che operi sia da traslucido che riflettente, che dà ottimi risultati, è leggero e facile da montare. Però se uno vuole già fare un passo un po’ più avanti può decidere per un softbox.

Se decidete di iniziare con un ombrellino, vi serviranno l’ombrello e uno swivel per sostenerlo. Per quanto riguarda l’ombrello vi consiglio quello proposto dalla DynaSun (che persolmente uso con molta soddisfazione) che può essere usato sia in modalità traslucida che di riflessione, il che fa sempre comodo. Le dimensioni sono generose (109cm) e il costo non è proibitivo, all’incirca 18 euro. Per quanto riguarda lo swivel il mio consiglio ricade sul Phottix Varos che costa sui 20 euro, o se avete possibilità di spendere leggermente di più, il Manfrotto 026 che costa sui 35 euro ma è un po’ migliore e più comodo da utilizzare rispetto al fratello minore.

Se invece avete deciso per il softbox, potete prendere uno tipo il Delamax 60×60 che con 55 euro circa vi dà un buon modificatore, con già lo swivel compreso.

Facciamo i conti

Nell’ipotesi che uno non abbia veramente disponibilità economica, se si compra tutto il minimo necessario la spesa non è esagerata:

  • Flash manuale YN-560 II: 55 €
  • Coppia di trigger RF-603: 35 €
  • Stativo + swivel + ombrellino: 19+20+18 = 57 €
  • Totale: 147 €

Con all’incirca 150 € si può quindi entrare appieno nel mondo lampista e cominciare a sperimentare ottenendo grandi risultati! Vi faccio alcuni esempi di mie foto che possono essere replicati con un sistema come quello che ho esposto sopra:

Qualcosa in più

Se qualcuno volesse prendere qualcosa in più, che può sempre far comodo (o eventualmente per regali di Natale da fare ai propri amici fotografi), vi consiglio un po’ di cosette:

Infine, se volete fare un regalo simpatico, una Tazza a forma di obiettivo fa sempre piacere ad un fotografo! Personalmente mi è stata regalata per il compleanno e mi piace tantissimo!

Alla prossima ragazzi!

Stefano

Iscriviti alla miaNewsletter!

Così rimarrai aggiornato sui workshop in arrivo e sui contenuti pubblicati!

Benvenuto nel gruppo!

Pin It on Pinterest

Shares
Share This