Ciao ragazzi!

Oggi vi propongo la recensione di un libro che ho finito recentemente, ovvero La luce nella fotografia digitale – Da semplici istantanee a grandi scatti

, di Syl Arena. Per chi non conoscesse questo fotografo, è un guru del sistema flash Canon, ed ho già pubblicato la recensione di un altro suo libro, ovvero Speedliter’s Handbook
, che potete trovare alla pagina Cosa leggo? insieme a tutte le precedenti recensioni! Non lasciatevi trarre in inganno dal “guru Canon”, questo libro ha come tema la luce, ed è quindi rivolto a tutti, ed inoltre è in italiano!

la luce nella fotografia digitale
La luce nella fotografia digitale

Syl Arena

[italiano – 277 pag. – 22 EUR]

Syl Arena è un tipo simpatico, che scrive libri alla mano, facili da capire, ma comunque molto completi nella trattazione. È rinomato per essere un guru del sistema flash di Canon, ma questo libro affronta la luce come argomento principale, e la luce non è Canon, e non è Nikon.. è luce. Il libro (disponibile finalmente in italiano) parte dalle basi della luce, ovvero dalle caratteristiche che la contraddistinguono, simpaticamente sintetizzate dall’autore con l’acronimo DICCD: Direzione, Intensità, Colore, Contrasto, Durezza. Viene quindi fatto un ripasso (che per alcuni lettori potrebbe essere una novità) di come si possono presentare queste 5 caratteristiche sia con la luce ambiente che con la luce artificiale, ed inoltre vengono spiegate anche le note tecniche su come ottenere la giusta esposizione per i vari tipi di luce. A questo punto il libro parte con la parte più bella ed interessante, spiegando in un capitolo come ottenere il meglio dalla luce ambiente e dedicando il resto del libro (ovvero più di metà) alla luce artificiale, in particolare a quella dei flash. Viene spiegato come illuminare gli still life (anche still life complicati come quelli di superfici riflettenti quali sono le bottiglie di vino) e poi le tecniche di illuminazione del ritratto, dal base all’avanzato, con esempi pratici e valori numerici con i quali confrontarsi! La traduzione in generale è ben fatta, però alcune volte vengono utilizzati dei termini mai sentiti prima (ad esempio grilletti radio al posto di trigger radio). Diciamo che se volete un testo con cui iniziare un’esperienza lampista questo è il libro perfetto: nè troppo semplificato, nè troppo avanzato, con esempi pratici accostati a spiegazioni tecniche (il tutto peraltro in italiano!). Per chi invece ha già conoscenze più avanzate può essere un buon ripasso, in grado di mettere ordine in un campo in cui spesso le conoscenze ci sono ma è tutto un po’ nebuloso (comunque sia, anche se si è già avanzati, da un libro si impara sempre.. infatti anche io ho imparato un bel po’ di cosette da questo libro, ed inoltre ho anche messo ordine in alcune conoscenze che avevo).

Alla prossima ragazzi!

Stefano

Iscriviti alla miaNewsletter!

Tranquillo, non è invadente, manderò solo 3 o 4 mail in un anno con aggiornamenti sui workshop e sui contenuti pubblicati!

Benvenuto nel gruppo!

Pin It on Pinterest

Shares
Share This