Ciao ragazzi!

Oggi vi mostro una foto fatta ad un matrimonio l’anno scorso. Si sposava il mio carissimo amico Andrea in una location meravigliosa vicino a Parigi, ovvero il castello di Raray. Vista la particolarità della location, abbiamo pensato di non fare solo foto in esterno, ma sfruttare anche la meravigliosa scalinata all’interno del castello. Vi mostro lo scatto fatto in luce naturale:

Ok, la location era stupenda e la scala contribuiva a dare una forte componente geometrica alla foto. Tuttavia mancava qualcosa.. era troppo piatta (a mio gusto ovviamente!).

Ho pensato quindi di applicare una tecnica che non si usa spessissimo, ovvero dipingere i muri con la luce. Il disegno del ferro battuto (o quale altro materiale fosse) sui mancorrenti era molto ricercato, e purtroppo con la sola luce ambiente non risaltava molto. Ho quindi deciso di puntare un flash nudo verso il mancorrente, in maniera tale che le ombre proiettate dipingessero i muri, dando un ulteriore elemento di bellezza nella foto.

C’eravamo quasi.. ora la foto aveva molto più carattere! Mancava qualche dettaglio per renderla perfetta (almeno ai miei occhi..). Per prima cosa ho aggiunto una gelatina colorata CTO (mi sembra 1/2 CTO, ma risalendo all’anno scorso non ricordo con precisione) e ho spostato leggermente il flash nudo per rendere le ombre più gradevoli (quando utilizzate questa tecnica provate a variare un po’ altezza e angolazione della luce, a volte si producono risultati molto migliori anche solo spostandosi di poco!). Inoltre se notate nella foto sopra la parte di gradini che occupa il lato superiore dello scatto è leggermente troppo scuro. Ho quindi preso un secondo flash e puntato verso il muro in maniera tale che la luce rimbalzando illuminasse quei gradini in maniera molto soft (e quindi senza aggiungere ombre dure aggiuntive, che avrebbero fatto a pugni con quelle già presenti). Infine ho riavvicinato Andrea ad Anais (la composizione con loro su due piani separati era carina, ma insieme mi sembrava più bella.. ma concordo con voi che questo vada a gusti), e voilà, foto fatta!

Come avete visto non sono entrato nei dettagli tecnici di potenza flash, parabole etc.. anche perché non me li ricordo! Ma dato che ho ripreso alcuni scatti effettuati l’anno scorso, mi è capitato questo sotto mano e ho pensato che potesse essere carino condividerlo con voi!

Ricordate quindi che se avete una location che presenta decorazioni elaborate, possiamo includerle nel nostro scatto con un semplice flash off-camera e diventare quindi dei pittori: il nostro pennello sarà il flash e l’inchiostro saranno le ombre.

Alla prossima!

Stefano

Iscriviti alla miaNewsletter!

Così rimarrai aggiornato sui workshop in arrivo e sui contenuti pubblicati!

Benvenuto nel gruppo!

Pin It on Pinterest

Shares
Share This