Ciao ragazzi!

Oggi vi mostro il primo set in cui ho utilizzato la giraffa Manfrotto 420B (che ho recentemente video-recensito) per fotografare la splendida Carolina (anche lei per la prima volta.. ben due novità in un colpo solo!).

Il setup luci è molto semplice:

  • un octabox sorretto dalla giraffa e diretto leggermente verso la modella
  • un flash nudo dietro sul fondale
  • un riflettore in basso di fronte

Come vedete nella foto di backstage c’è anche un flash in softbox che punta sulla modella per fare una rim light. In effetti per alcuni scatti ho utilizzato questa configurazione a 3 flash, ma per la foto che vi propongo ora il flash dietro era spento.

Qui di fianco trovate lo scatto senza alcuna postproduzione.

Come immaginerete guardandolo ho utilizzato due gel per colorare i flash, un 1/4 CTO sul flash all’interno dell’octabox e un full CTB sul flash sullo sfondo. Devo dirvi la verità, non mi sono appuntato i valori delle potenze dei flash, quindi non ve li posso dire, ma alla fine cosa conta non sono tanto quelle quanto il loro posizionamento.

I più attenti di voi avranno notato che il flash che punta sullo sfondo presenta un gobo attaccato ad esso, ovvero una semplice aletta realizzata con un cartoncino nero e un pezzo di velcro. Questa mi serviva per far sì che la luce prodotta fosse un po’ più “diagonale” (permettetemi il termine non proprio tecnico), ovvero che non andasse ad illuminare la parte in basso a destra della foto che volevo realizzare.

Per quanto riguarda i parametri della macchina fotografica ho usato la mia Canon 6D con l’85mm a ISO 200, F5.6, 1/160

La cosa veramente bella di usare una giraffa è che finalmente ho potuto scattare da qualsiasi posizione senza pormi problemi di avere la luce in mezzo all’inquadratura. Potevo pormi frontalmente, come a destra o a sinistra rispetto a Carolina, e questo vi assicuro che è comodissimo!! Spesso si possono ottenere due scatti molto diversi tra loro lasciando la modella e la luce nella stessa posizione semplicemente spostando noi stessi.

Ho quindi postprodotto la fotografia utilizzando tonalità tendenti al freddo perchè secondo me il mood di questo scatto in questa maniera viene esaltato. Purtroppo questo scatto che pubblico oggi non vi permette di apprezzare gli occhi meravigliosi di Carolina, ma tranquilli ne ho altri che postprodurrò nei prossimi giorni, in cui potrete goderne anche voi 🙂

Vi lascio allo scatto postprodotto, alla prossima!

Stefano

Iscriviti alla miaNewsletter!

Così rimarrai aggiornato sui workshop in arrivo e sui contenuti pubblicati!

Benvenuto nel gruppo!

Pin It on Pinterest

Shares
Share This