Guida Italiana per Lampisti – Come NON usare un ombrellino fotografico

Ti sei mai chiesto come va usato veramente un ombrellino fotografico? Sembra facile, ma per usarlo al meglio delle sue possibilità non bisogna incorrere in due tipi di errori, che ti spiegherò in questo articolo.

Per far sì che un ombrellino funzioni bene l’obiettivo è che la luce prodotta dal flash speedlite sia uniformemente distribuita sulla superficie dell’ombrellino stesso. Per arrivare a questa distribuzione uniforme bisogna fare attenzione a due aspetti:

  1. La parabola a cui abbiamo impostato il nostro flash
  2. La distanza del flash dall’ombrellino

Sei pronto? Ora ti spiego meglio come funziona.

La parabola

E’ inutile comprare un modificatore di luce come un ombrellino di grandi dimensioni se poi non lo si sfrutta interamente. Infatti vale sempre la regola che:

Modificatore grande = luce più morbida

Però se non riusciamo a riempire interamente la superficie del modificatore con la nostra luce, il risultato sarà che è come se usassimo un modificatore di dimensioni inferiori.

Il primo modo per riempire completamente un modificatore, nel nostro particolare caso un ombrellino (ma vale anche per i softbox e octabox anche se in misura minore), è sfruttare la parabola del flash. Infatti i flash tipicamente hanno un valore chiamato parabola (o zoom) che varia tra 24mm e 105mm (sui più moderni tra 20mm e 200mm). Inoltre tirando fuori dalla testa l’apposito diffusore, possiamo portare la parabola al valore di 14mm, anche se questo diminuirà fortemente la luce emessa dal flash stesso.

Nelle foto successive troverai il confronto di riempimento dell’ombrellino al variare della parabola da 14mm a 105mm (sui 14mm ho aumentato la potenza per riempirlo completamente).

Come puoi vedere solo a 14mm si riesce a riempire completamente l’ombrellino, mentre a 24mm il riempimento non è uniforme ma comunque accettabile. A 105mm invece si sfrutta solo la parte in alto, quindi non è utile al nostro scopo.

Ma perchè solo la parte in alto e non al centro? Perchè data la forma degli speedlite e delle staffe per tenerli (swivel) purtroppo il flash sale molto di quota! Qui sotto trovi un esempio di questa “costruzione”.

La distanza flash – ombrellino

L’altro parametro fondamentale per riempire uniformemente la superficie dell’ombrellino è la distanza flash-ombrellino. Infatti, se metti l’ombrellino troppo vicino al flash, la luce non ha spazio sufficiente per espandersi, con il risultato che anche se usi parabole molto aperte sfrutterai solo una piccola parte del modificatore!

Qui nel seguito trovi alcune immagini di esempio:

Per coronare questo articolo ho pure realizzato un video in cui ti spiego questi concetti. Lo puoi vedere qui sotto!

Se ti è piaciuto metti un like su YouTube al video, a te non costa nulla, a me aiuta molto 😉

Alla prossima!

Stefano

Iscriviti alla miaNewsletter!

Così rimarrai aggiornato sui workshop in arrivo e sui contenuti pubblicati!

Cosa ti interessa maggiormente?

Benvenuto nel gruppo!

Pin It on Pinterest

Shares
Share This