Cosa leggo?

Ecco cosa hai scelto di approfondire!

Fotografare la donna

Di Jeff Rojas

  • Contenuti
  • Leggibilità
  • Livello (base/avanzato)
  • Valutazione complessiva

Numero pagine

Prezzo (€)

Recensione

Fotografare la donna di Jeff Rojas è il secondo libro scritto da questo fotografo dopo Il ritratto maschile. Gli argomenti sono gli stessi, ma ovviamente in questo nuovo libro sono dedicati al soggetto femminile.

Edito dalla Apogeo, il volume presenta pagine lucide ed una stampa ben fatta, come tutti i libri fotografici di questa casa editrice.

Il libro è strutturato in 3 parti:

  • In primo luogo si parla della struttura dell’uomo, ovvero di quali tipologie di viso e di fisico possiamo incontrare. Ci sono i visi tondi, ovali, oblunghi etc. Non è fondamentale per un fotografo individuare la tipologia del viso del suo soggetto, però sicuramente aiuta per creare un risultato migliore. Analogo discorso per il tipo di fisico, dove si spazia da quello rettangolare a quello a clessidra. Infine l’autore propone un capitolo dedicato ai difetti percepiti (acne, rossore etc), spiegando come ridurli già in fase di ripresa e poi anche in postproduzione. Rojas ci tiene a sottolineare che tali difetti sono percepiti dal soggetto, ma lo caratterizzano, quindi non vanno mai completamente eliminati, a meno che chi stiamo fotografando non ce lo richieda espressamente.
  • La seconda parte è dedicata alla posa e styling. Rojas in questa parte ci mostra delle pose che funzionano per il nostro soggetto, dividendole tra pose in piedi, pose sedute e pose sdraiate. Non è un vero e proprio libro sulla posa come quello di Lindsay Adler La guida definitiva alla posa fotografica, ma è più un compendio di pose utili da consultare e da capire perchè funzionano bene. Inoltre ci mostra anche un po’ di cose relative allo styling, cioè a come sistemare i capi sul soggetto in maniera tale che lo esaltino. Per capirci ci spiega come andrebbe sistemato un vestito, un reggiseno etc. Cose di cui spesso noi fotografi non ne sappiamo molto perchè ci pensa qualcun altro, ma che in realtà dovremmo conoscere per far apparire al meglio chi stiamo ritraendo.
  • Infine l’ultima parte è dedicata all’illuminazione. Questa parte è suddivisa in tre sottocapitoli ovvero: il ritratto fotografico, la fotografia commerciale e la fotografia di moda. Rojas ci propone dei setup di luci (con relativo schema di dove sono state posizionate) spiegandoci qual è la differenza tra un setup fatto per un ritratto (in cui il soggetto principale è la persona) e uno ad esempio per la moda (dove il soggetto è il vestito). Ce ne sono parecchi da cui prendere esempio, alcuni tra l’altro veramente minimali ma a quanto pare molto funzionali!

Per concludere, Fotografare la donna secondo me è un buon libro per chi vuole approfondire il ritratto ma non può perdere troppo tempo nella lettura di tanti libri. Mi spiego meglio: sicuramente possiamo trovare libri che si dedicano solo alla posa, all’illuminazione, alla postproduzione e mille altre cose, ma non tutti hanno il tempo di leggere così tanto. Il libro di Rojas è interessante perchè in un volume solo condensa tutto quanto, con un linguaggio semplice e spunti interessanti per produrre foto migliori.

Iscriviti alla miaNewsletter!

Così rimarrai aggiornato sui workshop in arrivo e sui contenuti pubblicati!

Cosa ti interessa maggiormente?

Benvenuto nel gruppo!

Pin It on Pinterest