Cosa leggo?

Ecco cosa hai scelto di approfondire!

  • Contenuti
  • Leggibilità
  • Livello (base/avanzato)
  • Valutazione complessiva

Numero pagine

Prezzo (€)

Recensione

La guida definitiva alla posa fotografica di Lindsay Adler è un libro non può assolutamente mancare nella vostra libreria, soprattutto se siete ritrattisti.

Apogeo si conferma una casa editrice che ci vede lungo e dopo Il ritratto perfetto propone finalmente un libro di Lindsay Adler in italiano! Per di più uno dei più interessanti! Nel panorama dei libri italiani ne mancava uno ben fatto su posing, ovvero l’arte di far posare le persone che si hanno davanti all’obiettivo, ma finalmente ora c’è, e si chiama La guida definitiva alla posa fotografica!

Prima di partire con la descrizione del libro vorrei dire due parole per coloro che alla parola “posare” storcono il naso. Saper far posare una persona non significa metterla in pose innaturali o scomode. Significa far rendere al massimo la fisicità e i punti di forza di quella persona, qualsiasi corporatura abbia e che sia modella vissuta oppure al suo primo ritratto. Lo scopo del posing quindi è molto più elevato di quello che molti pensano.

Il libro è strutturato molto bene:

  • Nella prima parte si parla di posa in generale. La Adler (che trovo bravissima nell’arte dell’insegnamento) dispensa consigli molto semplici ma molto efficaci che partono dai fondamenti fino a dettagli che possono aiutare tanto. Nessuno pretende che ci si ricordi di tutto, ma se vi ricordate i fondamenti sarete perfettamente in grado di far posare una persona qualsiasi davanti a voi in maniera elegante e naturale.
  • Nella parte successiva si analizzano le insidie della posa. Vengono qui mostrati i principali errori che tutti compiamo (io per primo mi sono ritrovato in tanti), e la cosa bella è che non ci si perde in mille dettagli, ma vengono mostrate le insidie più tipiche e anche più facilmente risolvibili. Nel prosieguo del libro questo aspetto tornerà tante volte, quindi se qualcuno ha paura di dimenticarsele, con quante volte vengono ripetute alla fine entrano in testa!
  • I restanti tre quarti del libro sono dedicati alla posa di soggetti diversi tra loro: soggetti femminili, maschili, coppie, modelle formose, famiglie, boudoir e maternità. Per ognuno di questi soggetti c’è un capitolo dedicato in cui vengono inizialmente date delle linee guida (è chiaro che non si può far posare un uomo come una donna, quindi avere delle linee guida da seguire è molto utile!) per poi proseguire con esempi molto pratici. Negli esempi viene proposta una foto sbagliata e si guida il lettore a capire quali sono stati gli errori commessi, per poi proporre la stessa foto con la posa corretta seguendo le semplici linee guida. È pazzesco come basti veramente nulla per migliorare uno scatto!

Personalmente ritengo che questo libro sia bellissimo e per questo ho dato voti molto alti. Non va nel dettaglio estremo come Picture perfect posing di Valenzuela, però risulta estremamente più leggibile e semplice. Diciamo che è il primo libro da comprare per il posing, poi se uno volesse approfondire ulteriormente bisogna andare su Valenzuela, che però è in inglese e quindi non proprio alla portata di tutti.

Se non siete paesaggisti puri, ma ogni tanto vi scappa anche un ritratto, questo libro dovete leggerlo!

 

Iscriviti alla miaNewsletter!

Così rimarrai aggiornato sui workshop in arrivo e sui contenuti pubblicati!

Benvenuto nel gruppo!

Pin It on Pinterest