Cosa leggo?

Ecco cosa hai scelto di approfondire!

Il fotografo professionista

Di Roberto Valenzuela

  • Contenuti
  • Leggibilità
  • Livello (base/avanzato)
  • Valutazione complessiva

Numero pagine

Prezzo (€)

Recensione

Il fotografo professionista (versione italiana di The successful professional photographer) di Roberto Valenzuela è un libro diverso da tutti gli altri recensiti sino ad ora. È, infatti, un testo indirizzato a tutti i fotografi ritrattisti o matrimonialisti professionisti che vogliono migliorare non dal punto di vista di “come fanno le foto”, ma di come “rivendersi”. Valenzuela, giunto ormai al suo 6° libro (oltre ai tre già recensiti, Picture Perfect Practice, Lighting, e Posing, ci sono i due dedicati al wedding che ho comprato ma non ho ancora avuto il tempo di leggere con la calma necessaria per testi così di spessore), ha strutturato questo testo in 3 macrosezioni:

  • Come spiccare: questa sezione è utile per chiunque, sia chi fa veramente il fotografo di professione, sia chi lo fa amatorialmente. Valenzuela affronta quali sono i metodi moderni per spiccare in mezzo alla pletora di competitori che ormai circonda chiunque. Si passa da strategie sull’utilizzo dei social (primo tra tutti Instagram) a metodi SEO, per poi analizzare come conviene proporsi ai propri clienti per chiedere di lasciare un testimonial senza essere troppo invadenti, e finire con una disamina del perché può essere utile essere pubblicati su riviste di settore e come sottoporre un lavoro ai magazines. Esistono milioni di libri al mondo che affrontano argomenti di questo tipo, ma questo ha il vantaggio di essere scritto da un fotografo (peraltro non proprio uno qualsiasi), quindi sono sempre ben focalizzati su tale professione mentre invece altri testi, magari ben più famosi, sono generici e ci va quindi un bel lavoro del lettore per cucirseli addosso.
  • Come ottenere il lavoro: in questa seconda parte Valenzuela affronta la psicologia che sta dietro agli incontri con i possibili clienti e propone tecniche da lui collaudate per migliorare la prima impressione e riuscire a connettersi emotivamente con essi. Inoltre, aggiunge anche una serie di suggerimenti per dimostrare già da subito ai possibili clienti che il fotografo con cui stanno parlando è una persona seria, preparata e che non lascia le cose al caso.
  • Come fare soldi: ebbene sì, ha intitolato una delle sezioni proprio così. In questa parte l’autore propone un metodo abbastanza pragmatico per poter stabilire i prezzi da proporre ai clienti in maniera tale da guadagnarci come si deve. Per chi non ha mai letto un libro di Valenzuela beh, sappiate che per lui è abbastanza normale proporre metodi molto precisi, con una serie di punti da seguire uno dopo l’altro. Come li propone per valutare l’illuminazione, ne ha trovati anche per stabilire i prezzi. Tutto si basa sul valore da dare al proprio lavoro, ai pacchetti da proporre al potenziale cliente, e come cercare psicologicamente di portarlo ad acquistare esattamente il pacchetto che vuole il fotografo. Questa sezione l’ho trovata molto ben strutturata ed utile, ma una cosa mi ha lasciato perplesso, ovvero che Valenzuela reputa che un lavoro, per essere valutato come ben fatto, deve avere una marginalità del 60-70% (cioè su 100 che paga il cliente, 60-70 sono di guadagno, il resto di costi vivi, comprese le ore di lavoro del fotografo). Francamente mi sembra un po’ esagerata come percentuale di marginalità, ma se lui riesce veramente a farci questi guadagni beh tanto di cappello.

L’inglese di Valenzuela, come sempre, è molto bello, ben scritto, senza termini gergali, quindi non dovreste avere problemi a leggerlo.

In conclusione, Il fotografo professionista è un libro unico nel suo genere, perché aiuta i fotografi a migliorare nella parte di business, partendo dal marketing fino a discorsi sul quanto farsi pagare. Ovviamente è un libro basato sul suo business, che è quello di fotografo ritrattista e matrimonialista americano, quindi bisogna sempre fare un po’ la tara per inquadrarlo nel mercato italiano, tuttavia la quasi totalità dei concetti valgono in qualsiasi Paese li si legga. Consigliato a tutti quelli che fanno foto bellissime, ma poi non riescono a guadagnarci granchè. Peccato il costo un po’ alto (RockyNook, la casa editrice, ultimamente ha alzato parecchio i costi), però per un professionista non dovrebbe essere un problema investire tale cifra perché quasi sicuramente gli ritornerà molto amplificata.

Iscriviti alla miaNewsletter!

Così rimarrai aggiornato sui workshop in arrivo e sui contenuti pubblicati!

Cosa ti interessa maggiormente?

Benvenuto nel gruppo!

Pin It on Pinterest