Ciao ragazzi!

Come sapete i nostri simpatici amici flash hanno la caratteristica di usare tutti batterie stilo (tipo AA), e quindi per noi lampisti è fondamentale avere un caricabatterie come si deve per ricaricare le batterie (che tipicamente sono anche costose).

Inizialmente utilizzavo un caricabatterie di quelli che si trovano dall’Euronics, quelli ultrarapidi per intenderci. Ovviamente non sapevo che questo è esattamente l’opposto di cosa serve ad un caricabatterie serio. Infatti se le batterie vengono caricate troppo rapidamente perdono prestazioni molto rapidamente, e ce ne accorgiamo perchè bastano un centinaio di flashate e sono già da cambiare. Ho allora cercato un caricabatterie lento, e dopo lunga e affannosa ricerca ne ho poi trovato uno in un negozio di elettronica. Ma anche questo aveva un problema, ovvero il circuito era unico, e dopo aver messo 4 batterie all’interno, una volta che la prima batteria si carica completamente il circuito viene interrotto e le altre quindi rimangono non cariche completamente.

Avevo quindi bisogno di un caricabatterie che avesse 4 circuiti separati, uno per batteria, così che ogni batterie venisse caricata a sé e non interrotta prima del tempo. Non avete idea di quanto siano diverse le batterie anche se provenienti dallo stesso set e caricate sempre tutte insieme. Infatti io sino ad oggi compravo le batterie a set di 4 e mettevo uno stampino numerato su ognuna per caratterizzarle (e prime batterie ricaricabili che ho comprato hanno tutte lo stampino 1, le seconde quattro hanno lo stampino 2 e avanti così), e in seguito le caricavo sempre a set (tutte le 1 insieme, tutte le 2 insieme etc.).

La mia scelta è quindi caduta sul Technoline BC700

, un caricatore che per il prezzo che costa offre veramente caratteristiche (a mio parere) spettacolari! 4 circuiti separati, uno per batteria, un display LCD che vi mostra un po’ di dati, e soprattutto oltre alla possibilità di caricare anche la possibilità di scaricare le batterie, farne il test e farne il refresh!

Ma andiamo con calma.. vi elenco le caratteristiche principali:

1) Carica delle batterie con tre correnti possibili (200, 500 e 700 mA). Significa che se avete bisogno di una carica veloce selezionate 700 mA, altrimenti mettete su 200 mA  e aspettate qualche ora, con una carica lenta e quindi ottimale.

2) Scarica delle batterie con tre correnti possibili (100, 250 e 350 mA).

3) Modalità TEST:

mettendo le batterie (o anche una sola, o due, tanto sono su circuiti separati, potete fare cosa volete per ogni batteria) in questa modalità il caricatore procederà ad una carica, una successiva scarica e infine un’altra carica e determinerà la capacità residua. Ad esempio io con quattro batterie da 2000 mAh ho trovato che si aggiravano tutte sui 1600-1700 mAh. Questa modalità però vi permette di capire se avete batterie difettose nel set, perchè una potrebbe aver ceduto e quindi presentare molti meno mAh delle altre, ed è qui che risulta utile la modalità REFRESH.

4) Modalità REFRESH: in questa modalità il caricatore procede a cicli successivi di carica e scarica fino a riportare le vostre batterie alla condizione migliore possibile, permettendovi quindi di recuperare batterie che erano state mal caricate in precedenza (all’unico prezzo che per fare un refresh potrebbe essere necessario lasciare il caricatore ad agire per vari giorni, ma va beh se non avete fretta..).

Non so per voi, ma per me è stato un acquisto eccezionale contando che costa solo una trentina di euro.. Nel 90% delle situazioni lo useremo solo in modalità di carica (lenta o veloce a seconda delle situazioni), però ogni tanto è interessante poter effettuare un test delle nostre batterie, così anche da poter eventualmente far fuori unità n

on funzionanti e non più recuperabili!

dOPO questa piccola recensione del caricabatterie Technoline BC700

vi saluto e vi annuncio che appena possibile arriverà un nuovo articolo sul blog relativo alle foto vere e proprie!

Alla prossimaStefano

Iscriviti alla miaNewsletter!

Così rimarrai aggiornato sui workshop in arrivo e sui contenuti pubblicati!

Benvenuto nel gruppo!

Pin It on Pinterest

Shares
Share This